Temi di Dicembre: Lettera F

Ultima tornata dell’anno 2017 di 7 giorni di follie. Questa volta è il turno della lettera F e questi i temi fra cui votare. Se pensavate che questo mese vi avremmo proposto come possibile opzione le Feste vi siete sbagliati: noi abbiamo deciso di farvi scegliere, e di mettervi alla prova, con ben altri argomenti.

Fango
La terra dei campi o la polvere delle strade ridotta dall’acqua a una poltiglia più o meno densa e di vario spessore ma anche stato di abiezione morale.
Quanti sono caduti nel fango o si son sentiti gettare fango addosso. Ma esiste anche quello in cui restano le impronte che conducono da qualche parte o a qualcosa…

Fantoccio
Burattino, e in genere ogni figura umana, piccola o grande, ma sempre piuttosto goffa, fatta di legno o di cencio o d’altro, che (secondo la grandezza e le forme) può servire ai bambini per divertirsi, alle fattucchiere per fare incantesimi, ai contadini come spaventapasseri, nel tiro a segno come bersaglio, nella fisica sanitaria come simulatore del corpo umano per studiare l’effetto di radiazioni, ma anche uomo senza volontà, che si lascia guidare dagli altri.

Feroce
Disumano, crudele, che gode nel fare male fisicamente o anche spiritualmente ad altri. Uomo o belva che sia, la ferocia, spesso, non ha limiti e conduce verso situazioni dalle quali è quasi impossibile fare ritorno. Tuttavia, mentre nell’animale potrebbe essere comunque una caratteristica della specie (anche se gli animali non lo sono quasi mai), nell’essere umano la ferocia è una condizione mentale voluta.

Foschia
Leggera diminuzione di trasparenza dell’aria, talora di carattere locale, dovuta particolarmente a pulviscolo o fumo. Esistono situazioni in cui i contorni sono sfumati e non si vede chiaramente a distanza. Talvolta, questa incertezza visiva può nascondere ben altri timori, reali o immaginari. Oppure, al contrario, può nascondervi dal mondo “esterno”, fornendovi quella sicurezza di cui potreste avere bisogno.

Fragile
Che si rompe facilmente o che oppone scarsa resistenza al male fisico e morale, quindi debole, gracile, poco fermo. Un oggetto o una persona in cui la fragilità è una caratteristica peculiare. Ovviamente esiste anche la fragilità mentale, talvolta costruita nel corso degli anni a causa delle avversità a cui si va incontro.

Follia
Stato di alienazione, di grave malattia mentale, singola o collettiva; in questo caso il comportamento di gruppi che, in determinate circostanze e per reciproca suggestione, rivela una comune situazione psicopatologica, manifestandosi con allucinazione, deliri paranoici, fanatismo sociale e religioso, ecc.; l’espressione è spesso usata in senso attenuato e scherzoso, con allusione a mode e infatuazioni temporanee.

Fugace
Che fugge o è solito fuggire o di cosa che ha breve durata, che termina o scompare presto. Attimi, dubbi, pensieri e idee possono esserlo, ma anche  visioni o figure che passano veloci. A volte, sono proprio queste scintille a cambiarci la vita o a dare un particolare senso a ciò che ci sta accadendo.

Vi ricordiamo che la scelta del tema sarà dal 3 al 10 dicembre. Avrete dal giorno 11 fino al 17 per proporre i vostri testi sul gruppo segreto e le votazioni sul blog si svolgeranno da 18 al 24.

Quindi, avremo i nostri vincitori per il giorno di Natale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*