Come il padre vostro… attendo nell’altro regno

Tema: Inferno

COME IL PADRE VOSTRO
…attendo nell’altro regno…

Imprevedibile, magico, affascinante
strumento del bene o del male
con forza vitale o letale
sono in attesa oltre la vita.

Vi dono ciò a cui aspirate
sono Dio o son Demonio
non lo saprete mai
ma le mie fauci sono la porta
che la vostra anima cerca.

Velluto nero coprirà le vostre spoglie
mentre la vostra speranza
ultima a morire
giace sepolta
al mio fianco
e non tornerà.

Io mi prendo cura
delle vostre lacrime
asciugandole
per sempre…

***Nel mezzo del cammin di nostra vita
mi ritrovai per una selva oscura,
ché la diritta via era smarrita.
Ahi quanto a dir qual era è cosa dura
esta selvaggia e aspra e forte
che nel pensier rinova la paura!
Tant’è amara che poco è più morte.***
(Dante Alighieri – Divina Commedia, Inferno, Canto I°)

La Foresta Nera é a un passo!
Misteri, pericoli, animali selvatici e furtivi.

“Muti dolori implorano un lamento
in lande di silenzio, sconfinate;
le colpe antiche invocano un tormento
a lenire condanne inespiate.”

Spiriti silvestri, orchi e predatori, vigilano appostati tra il fitto degli alberi…
Nei sentieri segreti le presenze alate di Angeli e Demoni sono i guardiani che attendono l’arrivo del trapasso delle anime.

“Vincitori sconfitti, crocifissi
in bolge d’impossibile, tramonti
in abissi infiniti e tumultuanti.”

La notte eterna, trasformata dall’oscurità del bosco, é a un passo da Caronte.
L’aria si fa densa…

“Bufere di visioni, apocalissi,
file confuse, in labili orizzonti
di spettri in saio nero, allelujanti…”

Torna alla pagina indice

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.