E se mi scrivessi?

Riserva

Mi son presto svegliato
Ancor tutto assonnato
Avrei tante cose da fare
Ma poca voglia di remare

È una di quelle giornate vuote
In cui tutte le mosse ti paion incaute
E resti nei pensieri fermo
Di volontà quasi inermo

Un lampo un’idea improvvisa
Che già immagino dai più sarà derisa
E se usassi per me questo tempo in modo anomalo
Si ho deciso quasi quasi mi scrivo

Mi scrivo e che mi dico
Magari mi dico ciao ti sono amico
Mica facile essere amici di se stessi
A volte è la cosa più difficile

Ma che mi scrivo a fare
Non mi basta pensare?
Si ma se mi scrivo
Magari non dimentico quel che mi dico

Una specie di manuale personale
Una lettera a me stesso
Se mi sentono magari dicono che fesso
Ma forse questa lettera davvero vale

Metto per iscritto e mi consiglio da solo
Cercando consigliarmi almeno bene
Il difficile sarà seguire i consigli
E fidarsi di me stesso

Intanto metto insieme
Queste poche righe
Magari è un inizio
Di una nuova vita senza fine!

32 Comments

Comments are closed.