Con densità geometrica

Tema: La pioggia

Sono al riparo
ma non piove sempre diritto
al suolo i laghi d’asfalto
sono specchi liquidi
aghi fini ed infiniti
disegnano lacrime, brevi
interrotte da tacchi invadenti
sospese nei tratti
di sguardi bassi
e ricordi appesi,
come panni lesi.
Una condensa malinconica
di destini decisi e incisi
piove di traverso
come unità di volume
lungo diagonali di vetro
che graffio diritte sul petto
per chiudermi dentro
una massa informe
in un’area molle
tra la punta delle scarpe
e un angolo di cervello

12 Comments

  • luisa cagnassi

    Voto questo testo.
    Complimenti Regina, davvero interessante combinazione poetica.

  • Beltane64

    mi piace molto perché assume diverse forme, regalando immagini reali. Bella. Voto

  • Beltane64

    Per votare un testo bisogna apporre, nella sezione dedicata ai commenti, nella pagina del pezzo che si desidera votare la scritta “Voto questo testo”.
    Ogni pezzo che riceva un commento, a patto che sia un commento al pezzo, e non un ringraziamento dell’autore o un’eventuale conversazione successiva, varrà come 1 voto, per cui tenete conto della possibilità di farvi sia votare che apprezzare con un commento al pezzo, ottenendo così ben 2 voti.

Comments are closed.