Lettera a G.

Cara G.
Non so cosa dire, da dove iniziare, quali parole usare. In questo momento la mia mente è vuota, un po’ come la tua vita adesso. Nonostante la frenesia delle tue giornate, la tua vita è vuota di passione, di ambizioni, di desideri. Sai, in quei giorni un po’ malinconici ti ho vista guardare la gente sempre sorridere e orgogliosa della propria vita… e poi, la sera, andare a letto con quella sensazione di non aver fatto nulla di buono e che valga la pena essere ricordato. A volte anche i migliori prendono decisioni affrettate, che già sappiamo rimpiangeremo la mattina seguente. Ma non c’entra nulla il destino e non c’è niente che non vada in te… in passato hai solo fatto delle scelte sbagliate, che poi magari, se cambi prospettiva, è più probabile che scopri che le decisioni che hai preso erano quelle giuste. Hai tutto ciò che ti serve! Devi solo avere fede e credere di poter ancora diventare ciò che hai sempre voluto essere.
Per quello che vale io voglio che tu lotti!

Distinti saluti.
G.

11 Comments

Comments are closed.