Crea sito

E’ quello che vogliamo che sia di Anna Cibotti

E’ quello che vogliamo che sia

Se come bolla
sali leggera
e vaghi trasparente
nell’ovattata incoscienza
di vanità e certezze
senza capire
che la tua incompletezza
è un’ ombra
che ti segue strisciando
e silenziosa cresce,
non sentirai
gli scricchiolii stridenti
dell’anima sbriciolata
caduta in quel vuoto
che di nero avvolge
e comprime la mente,
lasciando in essa
un infinito spazio di niente,
e una sicurezza effimera
che si chiama solitudine.

20 Risposte a “E’ quello che vogliamo che sia di Anna Cibotti”

  1. Voto questo testo. “e una sicurezza effimera
    che si chiama solitudine”. Spesso, è proprio nella solitudine che si nascone l’essere umano.

  2. Complimenti ad Anna per aver saputo rendere un argomento così interessante in versi davvero ben strutturati. Voto questo testo!

I commenti sono chiusi.