Gli ultimi vincitori del 2017

Gli ultimi vincitori del 2017

7 giorni di follie, Annunci e News

Gli ultimi vincitori del 2017

Siamo giunti alla fine, anche quest’anno, dei dodici mesi che caratterizzano 7 giorni di follie, arrivando a svelarvi i nomi degli ultimi vincitori del 2017.

Per noi è stato un anno ricco di emozioni e di strabilianti letture. Un anno in cui le nostre Penne hanno davvero fatto un salto di qualità, proponendo ai lettori dei brani sempre più intensi, evitando di essere scontate e di essere ripetitive.

E non è davvero facile, soprattutto quando si scrive a tema e si ha solo una settimana a disposizione, riuscire a trovare l’idea giusta da mettere nero su bianco. Non è nemmeno facile ogni mese mettersi in gioco, lasciando che siano gli altri a valutare e decidere a chi vanno i voti.

Per questo motivo siamo grati a tutti i partecipanti e a tutti coloro che passano attraverso queste pagine, dando un sostegno concreto a tutti i nostri autori.

Anna Cibotti chiude l’anno in bellezza aggiudicandosi un meritatissimo terzo posto con il testo Una lucida follia. Al secondo troviamo due regine a pari merito: Stella Castolo con E tu chi sei? e Cinzia Morea che ha scritto Domenica Pomeriggio. Ma la nostra vincitrice, di questo ultimo contest 2017, è Antonella Di Leonardo, che ha proposto il testo Oltre la ragione.

Buon Natale e Felice Anno Nuovo!

Temi di Dicembre: Lettera F

Temi di Dicembre: Lettera F

7 giorni di follie, Annunci e News

Temi di Dicembre: Lettera F

Ultima tornata dell’anno 2017 di 7 giorni di follie. Questa volta è il turno della lettera F e questi i temi fra cui votare. Se pensavate che questo mese vi avremmo proposto come possibile opzione le Feste vi siete sbagliati: noi abbiamo deciso di farvi scegliere, e di mettervi alla prova, con ben altri argomenti.

Fango
La terra dei campi o la polvere delle strade ridotta dall’acqua a una poltiglia più o meno densa e di vario spessore ma anche stato di abiezione morale.
Quanti sono caduti nel fango o si son sentiti gettare fango addosso. Ma esiste anche quello in cui restano le impronte che conducono da qualche parte o a qualcosa…

Fantoccio
Burattino, e in genere ogni figura umana, piccola o grande, ma sempre piuttosto goffa, fatta di legno o di cencio o d’altro, che (secondo la grandezza e le forme) può servire ai bambini per divertirsi, alle fattucchiere per fare incantesimi, ai contadini come spaventapasseri, nel tiro a segno come bersaglio, nella fisica sanitaria come simulatore del corpo umano per studiare l’effetto di radiazioni, ma anche uomo senza volontà, che si lascia guidare dagli altri.

Feroce
Disumano, crudele, che gode nel fare male fisicamente o anche spiritualmente ad altri. Uomo o belva che sia, la ferocia, spesso, non ha limiti e conduce verso situazioni dalle quali è quasi impossibile fare ritorno. Tuttavia, mentre nell’animale potrebbe essere comunque una caratteristica della specie (anche se gli animali non lo sono quasi mai), nell’essere umano la ferocia è una condizione mentale voluta.

Foschia
Leggera diminuzione di trasparenza dell’aria, talora di carattere locale, dovuta particolarmente a pulviscolo o fumo. Esistono situazioni in cui i contorni sono sfumati e non si vede chiaramente a distanza. Talvolta, questa incertezza visiva può nascondere ben altri timori, reali o immaginari. Oppure, al contrario, può nascondervi dal mondo “esterno”, fornendovi quella sicurezza di cui potreste avere bisogno.

Fragile
Che si rompe facilmente o che oppone scarsa resistenza al male fisico e morale, quindi debole, gracile, poco fermo. Un oggetto o una persona in cui la fragilità è una caratteristica peculiare. Ovviamente esiste anche la fragilità mentale, talvolta costruita nel corso degli anni a causa delle avversità a cui si va incontro.

Follia
Stato di alienazione, di grave malattia mentale, singola o collettiva; in questo caso il comportamento di gruppi che, in determinate circostanze e per reciproca suggestione, rivela una comune situazione psicopatologica, manifestandosi con allucinazione, deliri paranoici, fanatismo sociale e religioso, ecc.; l’espressione è spesso usata in senso attenuato e scherzoso, con allusione a mode e infatuazioni temporanee.

Fugace
Che fugge o è solito fuggire o di cosa che ha breve durata, che termina o scompare presto. Attimi, dubbi, pensieri e idee possono esserlo, ma anche  visioni o figure che passano veloci. A volte, sono proprio queste scintille a cambiarci la vita o a dare un particolare senso a ciò che ci sta accadendo.

Vi ricordiamo che la scelta del tema sarà dal 3 al 10 dicembre. Avrete dal giorno 11 fino al 17 per proporre i vostri testi sul gruppo segreto e le votazioni sul blog si svolgeranno da 18 al 24.

Quindi, avremo i nostri vincitori per il giorno di Natale!

Premio Letterario Internazionale Terra di Guido Cavani

Sono due i temi per il mese di Novembre

Sono due i temi per il mese di Novembre

7 giorni di follie, Annunci e News

Sono due i temi per il mese di Novembre

Dopo una settimana di votazioni, sul nostro gruppo di Facebook Il Mondo dello Scrittore, sono due i temi scelti per il mese di Novembre.

All’inizio della settimana sembrava che il termine “Eterno” avesse la meglio su tutte le altre tematiche proposte, le prime votazioni lo hanno fatto balzare in cima alla classifica, dando un buon distacco a tutte le altre parole che erano state scelte. Tra l’altro, alcuni autori ne hanno aggiunte altre, dando dimostrazione del fatto che la lettera E, in qualche modo, stuzzica la fantasia.

Da metà settimana in poi, altri termini hanno riguadagnato terreno ed “Enigma” ha finito per raggiungere anch’esso il primo posto. Così, al termine dei 7 giorni fatidici, le tematiche, sulle quali i nostri autori avranno il compito di esprimersi, saranno due:

Eterno ed Enigma

Come sempre, quando vi sono più argomenti, è possibile sceglierne uno, scrivendo un brano dedicato alla parola selezionata; oppure scrivere due testi, ognuno specifico per ognuno dei termini previsti. Oppure, ancora, fare un bel mix di Eterno ed Enigma e produrre un componimento unico. Le battute massime sono sempre 5.000 e la data di scadenza è prevista per sabato 18 Novembre. Quindi da domenica 19 sarà possible trovare sul blog quanto è stato prodotto dalle menti operose delle nostre mirabili Penne.

Vi aspettiamo domenica 19 Novembre!

 

 

Novembre inizia con la lettera E

Novembre inizia con la lettera E

7 giorni di follie, Annunci e News

Novembre inizia con la lettera E

Trovare delle parole che inizino con la lettera E, e che siano francamente appetibili a livello letterario, non è stato affatto semplice.

Di solito abbiamo sempre preso a caso i termini dal dizionario, puntando il dito e sperando che non saltassero fuori parole assurde (fino ad ora la scelta dei termini si è basata su questo metodo casuale). Questo mese ci siamo resi conto che avremmo avuto bisogno di una dose di fortuna aggiuntiva e, magari, anche di qualche grammo di fatalità in meno.

Insomma… mettere in lista termini come evoluzionista (pensate a emorroidi) o eziologia… per quanto interessanti possano essere, non sarebbero stati molto apprezzati dalle nostre Penne. E anche se i nostri autori sono talentuosi e ricchi di fantasia, rendergli la vita così difficile non è sembrato il caso. Quindi siamo giunti a un compromesso… alcune parole sono state scelte dal destino e altre sono state volute.

Elemento – sostanza semplice, omogenea, a proprietà costanti, non decomponibile. Ma non solo. I quattro elementi fondamentali: acqua, aria, fuoco e terra. Oppure ancora, sentirsi nel proprio elemento. Questo termine si presta a molte interpretazioni e può essere utilizzato dando libero sfogo alla fantasia

Eccitante – tutto ciò che stimola il sistema nervoso, suscitando e provocando emozioni intense, rientra nella parola eccitante. E se da una parte una giusta dose di eccitazione fa tanto bene alla salute, dall’altra, un’overdose può diventare fatale per il proprio equilibrio mentale.

Esordio – il principio, l’inizio. La tematica è ben nota e tutti noi ne sappiamo qualcosa, avendola vissuta sulla nostra pelle. Non sarà difficile, per le nostre Penne, affrontare il proprio passato descrivendo, magari, dei finali alternativi.

Energia – forza, vigore fisico o spirituale, l’energia è vita, ed è ciò che fa muovere il pensiero e il mondo. È la forza che permette di realizzare sogni, desideri, vendette e complotti. Tutto ruota intorno a essa.

Enigma – un mistero, un testo criptico oppure un carattere imprevedibile e difficile da comprendere. Gli enigmi fanno parte del nostro quotidiano, presentandosi anche sotto forme che all’apparenza possono sembrare del tutto innocenti, come la scelta della prima parola pronunciata da un bimbo o l’abbaiare di un cane verso un armadio vuoto.

Eterno – cosa è eterno? Un sentimento, un avvenimento, uno stato emotivo o la fede in qualcosa? Tuttavia, se noi non lo siamo, come possiamo essere certi che esista davvero l’eternità? La tematica, per non essere scontata, sarà piuttosto difficile da affrontare.

Essere – essere o non essere, questo è il dilemma! E se lo diceva Shakespeare, anche noi possiamo inoltrarci in questo labirinto.

Come sempre vi ricordiamo che il sondaggio per votare la tematica di questo mese si può trovare sul gruppo Facebook Il Mondo dello Scrittore.