L’amore arriva all’improvviso di Anna Cibotti

Tema: Lui, lei e… l’altro

Lei è una snob. Sempre curata nel vestire e altera nel portamento; cammina eretta accavallando un piede all’altro come fanno le modelle in passerella.
Distaccata.
Il suo sguardo glaciale si posa sul mondo con sufficienza. Non si degna.
La sua bellezza artefatta (qualche ritocco qua e là) la espone come un trofeo; ammirare e non toccare!
Lui, tipo intellettuale, magro e con occhialini tondi senza montatura, la sente entrare in libreria prima ancora ancora di vederla. Calpesta il pavimento con i tacchi e lui la osserva.
– Ma questa legge?- gli viene da pensare d’acchito.
Si stupisce lui stesso di un pensiero così stupido, la guarda di sottecchi e accenna un sorriso.
Lei gira tra i libri, altera, come se fossero loro a guardarla e non viceversa.
Ne sceglie uno (a caso?) e si avvicina alla cassa.
– Ottima scelta – le dice lui rigirando il libro tra le mani.
La voce di lui, calda e profonda come una carezza, le procura un brivido.
Lei abbassa lo sguardo e lo fissa intensamente. E’ una scintilla che li accalora entrambi; inaspettata, fulminea, devastante.
Cosa ci fa una donna come quella con un uomo così? si chiedono in tanti.
L’amore è una cosa strana e arriva all’improvviso. Nessuno può sapere che l’ attrazione misteriosa e viscerale che li ha uniti e li completa, è un’ intima complicità e condivisione di pulsioni recondite.
Perché c’è lui, lei e anche l’altro… quello che lei era una volta e che non ha cancellato del tutto.

Torna alla Pagina Indice

Totale voti: 36 – votazione chiusa alle 00.00 del 27/05/2018

3 Comments

    • Anna Cibotti

      Sì cara Luisa. È il suo bello e il suo brutto. Ti coglie impreparata, spesso, e distorce realtà e ragione. Quale arcano meccanismo ti porta ad amare lui, o lei, fra tante persone?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.