ritasanna

Quella corda… di Rita Sanna

Genere: Poesia

Mai vorrei ti imbrigliasse il filo della solitudine!
È come l’onda che a volte culla la tua libertà.
Poi, si gonfia portandoti in alto, lontan dalla riva.
Perdendo la terra ti senti vicino a quell’orizzonte,
che piu’ non ha vita, ma vuoto senso di morte.
E, l’onda s’increspa, s’impenna, travolge, furiosa
ferisce la mente e le tue stanche membra.
tentare tu devi d’allentar quella corda,
che frena ed oscura il senso vero della realtà.

 

14 Comments

  • esaltazione della forza intima vincente sugli attimi di solitudine che sovente inondano come mare tempestoso momenti di gioia di vivere, reagire alle onde del nulla con l’entusiasmo del roseo domani. lo voto

  • jose rojas

    quella corda…..di rita sanna.. sono parole che rimangono impresse per la forza e la intensità diversi….brava rita….

  • Antonio

    La vita come un onda che ci porta in alto, con la nostra presunzione e ci allontana dalle persone e poi ci riporta giù alla realtà; il pulsare della vita che le onde del mare rappresentano molto bene. Brava Rita bella poesia!

  • Filomena Borsella

    Profonda e diretta nel trasmettere le tue emozioni. Complimenti meritatissimi!

  • Stefania Sanna

    Complimenti Rita…Sai come fare per toccare le…corde dell’anima!
    FORTZA PARIS !!!

  • Sabina

    Solo un’anima sensibile e delicata può esprimere con tanta bellezza una triste realtà come la solitudine.

  • Parole che ti cullano, perchè esprimono una sensibilità d’animo profonda e sopratutto riflettono uno stile di vita. Brava, Rita……..accanto allla bella prosa…ora una stupenda poesia!!!!!

    • amata orrù

      Non ti smentisci mai, per te scrivere non è fatica e lo trasmetti. Complimenti !!!!!

  • carlo vaghi

    Nella tua poesia c’è molto sentimento e delicatezza, manifestano un animo attento ai toccanti problemi quotidiani di chi è solo.

  • claudia lo blundo giarletta

    Molto delicata la tua poesia, con la quale sembri dare leggeri colpi di pennello per descrivere una situazione poco bella, per la quale c’é solo una via d’uscita: liberarsi dai vincoli delle corde che legano la mente, il cuore, le membra di chi si lascia imbrigliare.

  • Catia Ringolfi

    La nostra libertà è così tanto minacciata da questa onda!!! Se si cede ad allontanarsi dalla riva ed a perder terra si perde anche davvero il senso della realtà: la solitudine tutto attanaglia! Conosco persone fuori di senno per essersi costruite intorno un invalicabile solco di solitudine…un’amica in particolare ha lasciato che quell’onda, di cui meravigliosamente tu descrivi il lavorio, s’impennasse a tal punto per cui nemmeno io, intima da una vita, riesco più ad arrivare da lei che ora è là, sola in una terra a me sconosciuta dove, con una corda intricatissima, la sua mente, che era grande prima, si perde in un mare di vera e propria morte…e io ne sono orribilmente disperata per lei ma anche per tutti coloro che la amano e non la trovano più! Stupenda poesia!

    • Emy

      Hai trovato parole giuste e toccanti x esprimere la solitudine: situazione difficile da superare x chi non trova più un interesse o una vicinanza nella vita.

Comments are closed.