L’anima dietro a un foglio

Libera come scheggia
mi attacco e scivolo
dietro all’ombra, nel buio
nascosta nel guscio

dietro a un foglio ruvido e sporco
sono pioggia tra le righe
timida soffio la polvere scelgo i pensieri
per una volta soltanto

io scrivo mascherata
come fa la vernice sui muri
stanca e sgretolata
scrivo dell’anima opaca

quella non si vede
quella che non saprete mai
imbrigliata tra i rami
come il nido di un uccello

dietro al rosa del tramonto
sotto la neve ghiacciata
per una volta soltanto io scrivo
vivo nell’erba, sui prati, appoggiata

nel volto che oggi vi mostro
e ora provate a guardare oltre
scoprite il mantello se volete
occhi trasparenti, vi attendono

16 Comments

Comments are closed.