Abbracciami l’anima

La mia anima si strugge senza farsi vedere
dietro lunghi silenzi e malinconiche sere;
preferisco tacere e avere un sasso nel cuore
piuttosto che affrontare un eventuale dolore.
Le mie grandi emozioni non devo mostrare
le tengo serrate, le devo celare,
allegria e labbra ridenti da scudo faranno
ma sarò anche artefice di questo mio inganno.
Non dirò mai ciò che nel cuore io sento
il tuo non comprendere è il mio tormento,
paura di sentirmi nuovamente sola
delusa da una reazione o da qualche parola.
Così questa mia anima a te sconosciuta
in realtà sta urlando, anche se resta muta
ti implora aiuto nei miei occhi riflessa
mentre ansia e speranza invadono me stessa.
Se solo potessi nei miei silenzi entrare
sicura dalle tue braccia mi sentirei cullare.

5 Comments

Comments are closed.