Le Maschere della Vita

Aldo e Giovanna erano sposati da circa venti anni ma il loro amore era finito da più di sette, non avevano figli, ed erano rimasti insieme solo per interesse di entrambi, lui medico del paese e lei insegnante non potevano permettere che la loro situazione si sapesse in paese! Ed entrambi per salvaguardare la loro professione e la loro posizione in società! Lella era loro amica fin dall’infanzia ed ora era un magistrato e non si era mai sposata perché da anni segretamente innamorata di Aldo che forse non sapeva e Giovanna non l’aveva mai capito!
Ogni domenica andavano a messa tutti e tre insieme, Aldo e Giovanna come sempre sottobraccio e sorridenti per mostrare a tutti di essere una coppia felice, Lella col suo sorriso forzato di circostanza!
Ma erano già alcune domeniche che gli sguardi di Giovanna si scontravano con quelli di Filiberto, un giovane prete che ancora non aveva preso i voti e che stava sempre in piedi alla destra del crocifisso, ed ogni domenica i loro sguardi si facevano più intensi e complici ed era evidente che fra loro stava nascendo qualcosa! Fin quando successe che una domenica Aldo non poté andare a messa perché invitato ad un congresso medico e neanche Lella perché occupata nel suo lavoro e quindi Giovanna andò a messa da sola, non tanto per fede ma sia per mantenere la sua immagine in paese sia per rivedere Filiberto, ormai di quei sguardi non poteva più fare a meno! E fu cosi che finalmente alla fine della messa si incontrarono si abbracciarono e si baciarono a lungo e decisero di scappare insieme!
Era passato più di un mese e Filiberto decise di portare Giovanna da Oreste il suo anziano padre che in gioventù era stato anche Sindaco del paese! Oreste quando li vide insieme e gli fu rivelato dal figlio che si amavano invece di abbracciarli scoppiò in un irrefrenabile pianto e gridò Dio mio no! E disse loro che non potevano amarsi perché erano fratello e sorella e gli confessò che anche Giovanna era sua figlia avuta da una relazione con una contadina del paese che aveva tenuto sempre nascosta altrimenti mai sarebbe stato eletto Sindaco a suo tempo!
Filiberto guardò Giovanna che distolse lo sguardo fra le lacrime e scappò via e lui rimase solo col padre e gli urlò tutta la sua rabbia e si rinchiuse in un convento e li per sempre visse nel rimpianto di quello che poteva essere e non fu!
Giovanna che ormai aveva perso il suo lavoro di insegnante ed ora da tutti in paese era additata come quella che fuggi con il prete, decise di tornare dal marito Aldo sperando nel suo perdono e di tornare alla vita di prima, ma tornata a casa lo trovò a letto con la sua amica Lella e presa da rabbia mista a dolore rese pubblica la loro relazione! E fu cosi che anche Aldo e Lella persero il loro lavoro e in paese furono additati come gli amanti diabolici e iniziavano a circolare voci che fossero stati loro a buttare Giovanna fra le braccia di Filiberto per poter vivere la loro tresca! Forse se ognuno di loro fosse stato sempre se stessi e non avessero indossato una maschera nella vita forse avrebbero avuto una vita con meno sfarzi ma sicuramente vera!

Testo ispirato all’immagine

3 Corto Maltese di Hugo Pratt
3 Corto Maltese di Hugo Pratt

25 Comments

Comments are closed.