Nel vuoto

Sola, nella mia casa,
ho pianto e pianto ancora
e poi urlato
e riso allo specchio
a schernire il mio riflesso
annebbiato dalle lacrime
e dai vapori di una doccia
fatta per sentir qualcosa.

E poi ho sussurrato
“ti amo”
l’ho detto allo specchio
a quel mio riflesso.
E poi l’ho urlato
alle stanze vuote
e al giardino
e alle pareti sterili
e poi di nuovo in bagno
a quel mio riflesso.

Mi son fermata.

Rauca e sfinita
ti ho cercata
nel riflesso.
No Allie, non ci sei.
Non sei tu
in quello specchio.

Ho pianto ancora,
cercandomi,
tra le stanze vuote.
Vago ancora.
Prima o poi
mi ritroverò.

9 Comments

Comments are closed.