Le anime solitarie

Riserva – Fuori concorso

Vagano nella notte le anime solitarie,
in cerca di qualcuno
o qualcosa,
che possa lenire i loro vuoti,
le loro sofferenze.
E nella notte,
piangono di dolore
la durezza della vita
che gli ha negato affetti,
speranze e desideri.
Vagano,
urlando in silenzio la loro disperazione,
così soli,
così assenti ai loro occhi
e a quelli della gente.
Nella loro indifferenza,
nella loro apatia,
cercando un motivo per vivere
Benché motivi a volte
per essi,
non ce ne siano.
Con incessante scoperta,
si affannano,
cercano…
Consapevoli che la vita,
difficilmente
dona.
Le anime solitarie vagano nella notte,
nella speranza di un bagliore,
di una stella
che illumini le loro vite;
ricordando che
stupide illusioni a volte,
sono ricordi
da serbare nel loro cuore,
senza un motivo, senza un perché.
Così quando si incontrano,
queste anime
subito si riconoscono…
nella loro fragilità,
nella loro sensibilità.
E nell’incertezza di sentirsi amati,
non si stancano…
sperano.
Ricercano sempre,
l’unico vero motivo,
che migliori la loro effimera esistenza:
la gioia di vivere…

6 Comments

Comments are closed.